Recensione Tutta la pioggia del cielo di Angela Contini

Buongiorno a tutti voi amici lettori. Eccoci con un’altro invito alla lettura. Ovvi proponiamo un libro che saprà scaldarvi il cuore e farvi strappare una risata. Si tratta di Tutta la pioggia del cielo di Angela Contini.

La trama

Lui odia le scemenze, è vegano e innamorato della natura. Lei odia le rane, ha paura degli animali e quando si mette in testa una cosa non c’è verso di farle cambiare idea. Victoria è una scrittrice di successo in crisi creativa. Il suo agente, per aiutarla a superare l’impasse, la spedisce da Chicago in una tranquilla fattoria nel Vermont, dove il silenzio è l’unica cosa che non manca. Nath è di una bellezza selvaggia, ma burbero e scostante fino alla maleducazione. Ha deciso di rinunciare a un lavoro prestigioso per dedicarsi alla vecchia fattoria del padre, anche se è sempre più schiacciato dai debiti. Perciò la sorella Susan gli propone di affittare una stanza a una ragazza di città con il blocco dello scrittore che, assicura, non gli darà alcun fastidio. E invece i guai, sotto forma di un viso pieno di lentiggini e inappropriati tacchi alti, stanno per arrivare…

  • Titolo: Tutta la pioggia del cielo
  • Autore: Angela Contini
  • Editore: Newton Compton
  • Data uscita: Giugno 2016
  • Genere: Contemporary romance
  • Numero pagine: 280
  • Prezzo cartaceo: 5,87 €
  • Prezzo Kindle: 0,99 €
  • Narrazione: Prima persona

 

 

 

 

 

 

 

La mia recensione

A volte sembra impossibile che cupido scocchi la sua freccia facendo innamorare due persone che sembrano non avere niente in comune e avere interessi molto diversi l’uno dall’altro. Invece succede. Come per i protagonisti di Tutta la pioggia del cielo, Victoria e Nath, che si ritrovano a convivere nella casa di lui. Victoria è una scrittrice di successo ma deve ritrovare l’ispirazione per il suo nuovo romanzo visto che la sua redattrice vuole che sia diverso, originale e con un pizzico di erotismo. Cosi grazie alla sorella di Nath, che ha messo in affitto una stanza del fratello, va a stare nel Vermont con questo personaggio che appare rude, poco socievole, amante della vita e tranquilla e un salutista convinto. Tutto il contrario di Victoria che è una ragazza più mondana, socievole. Tra i due la convivenza non è facile. Si devono adattare a vivere insieme e a conciliare i loro stili di vita.
La parte della convivenza e quella che ho preferito di più perché è frizzante, divertente. Mette in luce i caratteri diversi dei protagonisti, le loro divergenze di opinione. Mostra anche pero come i due personaggi si abituino a vivere insieme, a conciliare i loro dissapori al punto di non poter fare a meno l’uno dell’altra. Questi due personaggi arrivano a innamorarsi proprio per la loro diversità. Victoria si rende conto di amare Nath proprio per il suo lato selvaggio, per il fatto che sappia apprezzare le piccole cose. Mentre Nath scopre di amare Victoria proprio per il suo carattere socievole e la sua adattabilità.
Un libro estremamente romantico. Bellissima la parte in cui Nath compra e legge tutti i libri della scrittrice compreso l’ultimo di cui scrive la recensione che appare più una dichiarazione d’amore. Commovente anche il punto in cui Nath vola fino a dove Victoria ha la sua presentazione del libro per dirle finalmente cosa prova per lei. Interessante anche il fatto che il libro che sta scrivendo Victoria si intitoli Tutta la pioggia del cielo a parli di due personaggi che assomigliano a alla scrittrice e a Nath perche da l’effetto di racconto nel racconto. E ancora più accattivante è il fatto che il libro che scrive Victoria risulta il mezzo d’amore. Infatti Nath scopre di essersi innamorato di Victoria proprio leggendo i suoi romanzi che non fanno che lasciare traccia della sua presenza. Ed è romantico perché mi ha fatto pensare all’ episodio dell’inferno dantesco che narra di Paolo e Francesca innamoratisi proprio tramite la lettura di un libro.

Un volume che consiglio per la tenerezza con cui sono esposti i sentimenti di questi protagonisti che riescono a trarre forza proprio dalla loro diversità. Un romanzo che dimostra che gli opposti si attraggono e che non  bisogna trattenere le proprie emozioni ma viverle e farsi attraversare da esse.