Recensione libro: Vicini anche troppo! Di Scarlett Reese

Buongiorno carissimi liberi e libere. Siamo sempre qui per voi a tenervi compagnia con i nostri consigli per le vostre letture. Oggi vogliamo proporvi un volume che vi scalderà il cuore e che ve lo renderà dolce e tenero come un orsacchiotto di peluche. Un romanzo che vi farà divertire e soprattutto innamorare alla prima riga. Stiamo scrivendo de Vicini anche troppo di Scarlett Reese edito da Bestselleredizioni.

La trama

Avere un nemico giurato è complicato. Quando il tuo peggior nemico è anche il tuo vicino di casa e il bambino con il quale facevi il bagnetto da piccola, le complicazioni si trasformano in tragedie quotidiane.
Victoria detesta Kevin.
Kevin detesta Victoria.
L’odio reciproco è l’unica cosa sulla quale sembrano andare d’accordo. Si conoscono da tutta la vita e si odiano. Un odio forte e indistruttibile, che diventa più forte ogni giorno che passa.

Costretti a sopportarsi sin dall’infanzia, non riescono a stare nella stessa stanza senza litigare. Uno la nemesi dell’altra; una la croce dell’altro. Nonostante ci provino con tutte le loro forze, stare lontani è impossibile. Come due calamite, sono inesorabilmente attratti uno dall’altra. Quando il destino sembra aiutarli offrendo loro la possibilità di stare finalmente lontani, tutto si fa più difficile. Emozioni sconosciute emergono, non è più l’odio a tenerli uniti. Riusciranno a cogliere l’opportunità di stare lontani o l’attrazione che li tiene vicini rimescolerà le carte in tavola?

L’autrice

E’ nata a Torino nel 1987 (anche se avrebbe voluto nascere negli anni 60) e spera di morire in un’altra nazione, almeno tra trent’anni, sorseggiando mojito su un’isola deserta.

Ama la musica rock, i tatuaggi e tutto quello che contiene zucchero o fa ingrassare.

È una lettrice compulsiva che scrive con la speranza di riuscire a trasmettere le stesse emozioni che riceve leggendo un buon libro.

Uno dei suoi più grandi sogni è vedere l’America, magari prima che Trump la faccia radere al suolo.

 

 

  • Titolo: Vicini anche troppo
  • Autore: Scarlett Reese
  • Editore: Bestselleredizioni
  • Genere: Romanzi rosa
  • Data pubblicazione: Luglio 2020
  • Numero pagine: 303 pagine
  • Prezzo copertina:
  • Prezzo e-book: 2,99 €
  • Narrazione: Prima persona

 

 

 

 

 

La mia recensione

Ci sono romanzi che vorresti fossero lunghi una vita perché terminarli e abbandonare i personaggi che si erano incontrati lascia un vuoto che è difficile colmare se non con un altro libro che narri del proseguimento delle loro vicende.

Mi auguro di poter presto leggere nuove avventure della coppia più litigiosa e dispettosa tra tutti i romanzi rosa. Sto scrivendo di Kevin e Victoria. Nemici fin dall’infanzia ma che per fare contente le loro madri fingevano di andare d’accordo.

Partiamo però dalla premessa da cui prende avvio il romanzo. Si tratta di una citazione di Bukowski che afferma: “ Si erano dichiarati guerra mentre con gli occhi facevano l’amore “.

Questa citazione sarà fatale perché è come una profezia che si avvera.

La battaglia tra Kevin e Victoria dura fino ai loro diciotto anni. Fino ad allora si sono fatti tutti i dispetti peggiori possibili e immaginabili. Tanto per farvi un’idea vi lascio qui di seguito una frase del libro:

” Era con me quando lei mi ha spaccato un dente da latte con un sasso e anche quando io ho provato a rasarla con la macchinetta di mio padre”

E se pensate che questa lotta che dura da tutta una vita sia finita qui vi sbagliate di grosso perché raggiunge il culmine quando Kevin pensa che Victoria le abbia ucciso il gatto e lui decide di vendicarsi facendo sparire il gioco a cui la ragazza teneva di più.

Dunque sembra che questa coppia si odi proprio. Non pare che tra loro possa nascere qualcosa di romantico e sentimentale.

Per cercare di porre una tregua alle loro schermaglie Kevin, su consiglio di un suo amico di cambiare tattica con Victoria.
Questo però lo porta a anche a cambiare il modo in cui la vede. Prova qualcosa che prima non aveva mai provato, ovvero gelosia e attrazione.

Se prima Victoria gli appariva una stronza ora gli sembra meravigliosa, un dono prezioso da proteggere e di cui avere cura.

Specialmente la gelosia che si manifesta improvvisamente fa comprendere al giovane che le dinamiche con Victoria sono cambiate.

Infatti simboliche sono le seguenti frasi che egli afferma:

“A questo improvviso senso di possesso che provo nei suoi confronti, a quanto mi innervosisca il pensiero che Dan voglia provarci con lei”

E ancora:

“Se non riuscire a dormire sapendola con un altro e pensare a lei continuamente vuol dire essere innamorato, allora è quello che sono”

Per riuscire a farsi strada nel cuore di questa pestifera ragazza Kevin dovrà fare i conti anche con i genitori di lei. Soprattutto con il padre di Victoria che non lo vede di buon occhio dopo aver sentito in giro le voci che circolano sul giovane. Voci che affermano che sia uno che si diverte a prendere in giro le ragazze e fare strage di cuore.

Queste due difficili imprese non saranno affatto facili ma lo temprano e lo fanno apprezzare molto come personaggio.

Egli arriva ad abbassare la guardia e dimostra di essere un nobile cavaliere dalla lucente armatura. Fa di tutto pur di far capire a Victoria e al padre di lei quali sono le sue reali intenzioni.

Sembra invece ad essere la giovane la più sostenta e la più testarda. È la prima che crolla quando la situazione si fa troppo intima e quasi soffocante da sopportare.

E ancora una volta è Kevin a fare un passo indietro. Aspetta che la sua amata realizzi quanto forte sia il sentimento che li lega.

Per ribadire il concetto questo meraviglioso esemplare maschile, che purtroppo si può incontrare solo nei libri, le offre una dichiarazione d’amore tra le più dolci e romantiche che io abbia mai letto.

Mi hanno fatto commuovere i gesti e le parole con le quali Kevin tenta disperatamente di affermarsi per sempre nel cuore della giovane.

D’altro canto Victoria ha sempre provato qualcosa per lui e per fortuna cede e accetta il sentimento anche se ha paura.

Un volume semplicemente imperdibile che fa rivivere la freschezza, la spensieratezza e l’intensità delle emozioni della gioventù. Di quanto tutto è una scoperta. Quando hai la vita in mano e un miliardo di possibilità.

Questo romanzo invita anche a non avere fretta, a godersi il presente. Invita anche a non aver paura di sbagliare perché tutta la vita è una meravigliosa esperienza e l’importante è che dopo ogni caduta ci si rialzi sempre più forti.

Un romanzo poetico perché in questo volume si può riscontrare un eco del poeta latino che per primo ha messo in evidenza l’ossimoro  tra odio e amore: Camillo.Una lotta da cui sembra che l’odio ne esca sempre sconfitto  perché è l’amore il sentimento più potente e in grado di cambiare ogni dinamica.

Lo ha compreso benissimo anche la giovane Victoria quando pensa queste bellissime parole:

”Si dice che odiare sia difficile, che bisogna arrivare al punto di non ritorno per provare un sentimento tanto estremo, ma la realtà è diversa. È l’amore il sentimento più estremo , quello che coinvolge ogni parte di te e che ti lascia svuotata quando lo perdi. L’odio è facile perché non ti coinvolge in modo intimo. Non ti entra dentro e non ti nutre”

Quindi un romanzo eccellente che mostra come sia appunto l’amore a smuovere qualsiasi cosa e cambiare anche le persone. Un volume che vi farà ridiventare adolescenti e farvi vivere ogni emozione all’ennesima potenza.

BUONA LETTURA!!!