Recensione libro: Tutta la vita che che vuoi di Enrico Galiano

Buongiorno liberi e libere (Stavolta cambio di intro), come state, speriamo belli carichi dato che oggi finalmente si è aperto uno spiraglio di sole in queste cupe giornate di primavera.  E se da voi il sole si fa attendere e vi state annoiando ci siamo noi pronte a consigliarvi un libro che oltre a rincuorarvi a  riuscirà trasmettervi una profonda speranza.e a ridarvi la carica come se fuori ci fosse quella stella che dona il calore.

La trama

Ci sono attimi che contengono la forza di una vita intera. Ci sono attimi così pieni da sembrare infiniti. È un susseguirsi di quei momenti che Filippo vive il giorno in cui per la prima volta riesce a rispondere al professore di chimica che lo umilia da sempre. Appena fuggito da scuola vuole solamente raggiungere Giorgio, il suo migliore amico, che davanti alla chiesa si sta domandando perché non sia ancora riuscito a piangere al funerale di suo fratello. In una macchina che non potrebbero guidare senza patente, sono solo due adolescenti. Ma sono in lotta contro il mondo da cui non vogliono più essere sopraffatti. Mentre sono fermi in un parcheggio, arriva verso di loro una ragazza che corre a perdifiato. È Clo che ha appena rubato un telefonino, perché quello è il suo modo di spezzare la pioggia che sente dentro. Basta uno scambio di sguardi e i tre si capiscono, si riconoscono, si scelgono. Non servono tante parole. La voglia di vivere che portano dentro è palpabile. La voglia di cambiare è impressa nei loro volti. E allora è quello il momento giusto per fare tutto ciò che non hanno mai avuto il coraggio di fare. E Clo sa come aiutarli. Basta scrivere su un biglietto cosa potrebbe renderli felici. Così il buio intorno è un po’ meno scuro e lascia filtrare piccoli spicchi di luce. Lei ha lo zaino pieno di motivi per cui essere grati alla vita, come le nuvole quando sembrano panna o l’odore della carta di un libro nuovo. Ora spetta a Giorgio e Filippo trovare il loro motivo speciale per cominciare a vivere senza forse, senza dubbi, senza incertezze. Ma non sempre chi ci è accanto è sincero del tutto. Clo non riesce a condividere con loro la sua più grande speranza per il futuro. Perché a volte si è troppo giovani per capire che esiste qualcuno pronto ad ascoltare. Perché a volte ci sono segreti che non si è pronti a rivelare. Per farlo si deve ammettere che non bisogna temere l’arrivo della felicità per toccarla davvero.

  • Titolo: Tutta la vita che vuoi
  • Autrice: Enrico Galiano
  • Casa editrice: Garzanti
  • Data di pubblicazione: aprile 2018
  • Pagine: 415
  • Prezzo: 15,21 euro
  • Prezzo ebook: 9,99 euro
  • Narrazione: in terza persona

La mia recensione

Difficile mettere da parte un libro che ti è rimasto dentro, e che ad ogni pagina ti ha fatto emozionare. Specialmente un’opera come questa, che mi ha suscitato nostalgia per il fatto che, davvero a malincuore, arrivata all’ultima pagina ho dovuto salutare questa meravigliosa storia.

Un altro capolavoro, questo romanzo scritto da Enrico Galiano. È davvero facile farsi coinvolgere da questa storia incalzante che si svolge nell’arco di ventiquattro ore. E altrettanto difficile dimenticare i personaggi creati dall’insegnante di Pordenone. Anche se sono numerosi io ho adorato Clo. Mi ha incantata immediatamente questa ragazza speciale che desidera come tutti trovare un suo posto nel mondo, un gruppo a cui appartenere. E questo gruppo lo troverà in altri due ragazzi, speciali come lei: Giorgio e Filippo.

All’inizio la ragazza non comprende quanto i due giovani possano in realtà diventare fondamentali per lei e cerca di sfruttarli per andare altrove e cambiare vita. Entrando però in contatto con loro, facendo loro domande e ascoltandoli capisce che con loro può anche aprirsi e rivelare una parte di sé. È tutto facile, infatti, quando si rimane a distanza, non conoscendo le cose importanti che riguardano gli altri. Con questi due ragazzi Clo riesce però a fare la cosa più difficile per lei, ovvero consegnare le chiavi delle sue stanze più buie, senza paura che loro mettano a soqquadro ogni cosa.

È bello inoltre vedere che questa ragazza, all’inizio minacciosa e sconosciuta, diventa poi preziosa per Giorgio e Filippo. Grazie a lei i due ragazzi si scoprono capaci di cose che prima non pensavano di poter fare, convinti magari di non essere adeguati. È la miccia che fa divampare nei suoi compagni di viaggio la spinta ad osare che già era presente in loro. Filippo infatti, si azzarderà a provarci con la ragazza dei suoi sogni scoprendosi anche desiderabile e non brutto come si vedeva. Giorgio invece, grazie al sostegno di Clo e dell’amico persegue nella sua decisone di fare una cosa che il fratello Luca non ha avuto il coraggio di fare prima di perdere la vita.

Un libro davvero imperdibile, che trasmette grinta, come quella che caratterizza questi compagni di viaggio e che fa riflettere sull’importanza di andare oltre le apparenze. Solamente questa è la via che ci permette ci stupirci e di cogliere ogni dettaglio, anche il più piccolo e banale che però ci motiva ad andare avanti e a trovare i motivi per cui ogni giorno vale la pena di essere vissuto. E vi accorgerete che sono davvero tanti. Basta quindi  scegliere di accogliere la luce e questa ci farà sentire vivi.

Se vi è piaciuta la recensione e volete acquistare questo volume non aspettate e cliccate sul link che vedete qui sotto e BUONA LETTURA nostri liberi e libere.