Recensione libro: Quello che ancora non sai di me

Buongiorno carissimi liberi e libere. Siamo sempre qui per voi a tenervi compagnia con i nostri consigli per le vostre letture. Oggi vogliamo proporvi una lettura della quale vi innamorerete e di cui vorrete sicuramente fare l’acquisto. Si tratta di Quello che ancora non sai di me di Virginia Bramati.

La trama

Caterina è cresciuta in Calabria, circondata dal calore di una grande famiglia, è diventata insegnante di Latino e Greco e sta per sposarsi con Francesco: ha davvero tutto per essere felice. Ma allora perché, al momento di aggiornare la sua posizione nelle graduatorie ministeriali, invece di Cosenza le sue dita indicano come destinazione Brescia? E come spiegare ai genitori e a Francesco questi 1000 chilometri che per un intero anno scolastico li separeranno? Luca è avvocato, ma la missione che si è scelto è un’altra.
In una grande villa donata da un benefattore a Sirmione, sul lago di Garda, ha dato vita non a un redditizio bed and breakfast di lusso bensì a una casa-famiglia per adolescenti allontanati dalle famiglie: sono ragazzi cui la vita ha tolto quasi tutto, e Luca – insieme alla pirotecnica Piera Mandelli, assistente sociale del Tribunale – vuole aiutarli a trovare il loro posto nel mondo.

E poi c’è Carla, che da dietro la vetrina del suo negozio osserva tutti senza giudicare, che con un tocco di colore restituisce il sorriso alle sue clienti, che appoggia il phon su una pila di libri e ama il suo mestiere proprio perché – come la lettura – le offre la possibilità di ascoltare ogni giorno nuove storie: Carla, la parrucchiera di Sirmione. Sarà proprio lei ad aiutare Caterina, Luca e i ragazzi della casa-famiglia a scoprire ciò che ancora non sanno di sé…

L’autrice

Virgina Bramati vive e lavora a Milano. Ha esordito in rete, con un ebook che si è presto trasformato anche in un libro di carta: Tutta colpa della neve (e anche un po’ di New York) (Mondadori 2014) poi seguito da Meno cinque alla felicità e E se fosse un segreto?. Tutti i suoi romanzi ruotano intorno al piccolo, verdeggiante borgo di Verate, in Brianza: un luogo immaginario eppure più che mai verosimile, destinato a diventare per le sue protagoniste un vero luogo del cuore.

 

 

  • Titolo: Quello che ancora non sai di me
  • Autore: Virginia Bramati
  • Editore: Giunti
  • Genere: Narrativa italiana contemporanea
  • Data pubblicazione: giugno 2020
  • Numero pagine: 300
  • Prezzo copertina: 14, 15 €
  • Prezzo e-book: 9,99 €
  • Narrazione: Prima persona

 

 

 

 

 

 

 

La mia recensione

Se avete avuto modo di avere visto qualche puntata de Il salone delle meraviglie mi potrete certamente capire.
Infatti è come entrare in una di esse e diventare, se non la protagonista, una spettatrice. Perché qui si può fare la conoscenza di Carla. Parrucchiera che fa meraviglie con le forbici ma anche con il cuore dei suoi clienti.

Una figura che al pari di Federico Fashion Style per la sua eccentricità e per il fatto di conoscere tutto delle persone sulle quali ha messo le mani.

Anche per la particolarità del fatto che nel suo salone trovano spazio anche delle librerie, da cui i clienti possono attingere e usufruire di questo bookcrossing.

Inoltre i più interessati sono anche i benvenuti a partecipare agli incontri del club del libro che tiene ogni venerdì sera nel suo salone e che ha chiamato Taglio, piega e letture avvincenti.

E questi incontri sono parecchio stimolanti, perché offrono spunti di riflessione e indagini accurate sui libri che vengono proposti ogni settimana.

Di questa donna maestra dei capelli cattura la sua empatia. Il suo entrare nella vita delle persone ascoltandole e facendole parlare.
Facendosi raccontare tutto quello che ancora non sa di loro.

In questo modo riesce a capire meglio quale taglio o acconciatura sia più indicato per loro facendoli uscire soddisfatti ma anche con la certezza di avere ricevuto il giusto indirizzo.

Questa parrucchiera oltre che abili mani possiede anche una vista incredibile. Perché è capace di cogliere i sentimenti delle persone e tirarglieli fuori solo con un semplice sguardo.

Per questo quando Caterina e Luca entrano nel suo salone non ci mette molto a capire che potrebbero entrare in sintonia. Che tra loro potrebbe nascere del tenero.

Così non può esimersi dall’offrire i suoi preziosi consigli basandosi sulla forte convinzione che tra questa coppia che ancora non si conosce potrebbe scattare la scintilla.

Altre qualità di questa maga delle forbici sono la sua capacità di ascolto e il suo essere d’aiuto agli altri.

Qualità che la rendono una figura di inestimabile valore e che non può non suscitare simpatia nel lettore.

Passando a descrivere Caterina. Lei è una figura femminile piuttosto testarda, determinata.

Proviene dalla Calabria e ha lavorato come insegnante a Cosenza ma vuole trasferirsi in Lombardia, precisamente direzione Brescia e provincia, per fare un’esperienza che le potrebbe cambiare la vita radicalmente.

Così parte e lascia famiglia e fidanzato pronta ad affrontare un’ avventura che le porterà a Desenzano del Garda ad insegnare e a soggiornare a Sirmione

Città descritte in maniera incantevole e che invitano il lettore a volerle visitare.

Cosi ha l’opportunità di insegnare italiano a ragazzi  di un istituto alberghiero, con i quali incontra alcune difficoltà che però saranno superate.

Poi questa insegnante conoscerà Luca Galimberti che è tutore di Petr, uno dei ragazzi a cui insegna questa professoressa.

Luca si prende cura di adolescenti in difficoltà e gestisce Villa Elena dato che lavora per una associazione benefica.

L’incontro tra Caterina e Luca non potrebbe essere dei più goffi e impacciati. Ma dato che le previsioni di Carla non mentono mai vediamo che tra questa coppia sboccia l’amore.

Un tenero sentimento che avevano a lungo negato.
Caterina perché ha il fidanzato in Calabria al quale ha promesso la sua mano e Luca perché è al corrente della situazione sentimentale della professoressa e non vuole intromettersi.

Ma l’amore, quello vero, fatto di testa e di chimica non si può negare a lungo e infatti tra questa coppia esplode il sentimento, perché non si poteva più nascondere. Inoltre era evidente e sotto gli occhi di tutti e soprattutto in quelli di Carla.

Questi sono in breve i protagonisti e la trama di questo romanzo che conquista il lettore ancora di più vista anche una nota di giallo e poliziesco inserita nella narrazione e che lo terrà incollato e con il fiato sospeso.

 

Perché i protagonisti saranno coinvolti nella scomparsa di una delle ragazze di Villa Elena..

Quindi un romanzo che include amore e suspance rendendo la lettura a dir poco avvincente.

Che apprezzerete in Totò anche per lo stile con il quale sono narrate le vicende, uno stile divertente, giovanile e frizzante che rende la lettura piacevole e leggera.

Un piccolo capolavoro ben curato e strutturato che merita di entrare a far parte della vostra personale libreria e anche nel vostro cuore.

Non ci resta che invitarvi alla lettura di questo volume cliccando sul link che vedete qui sotto e…

BUONA LETTURA!!!