Recensione libro: Le amiche non tradiscono (quasi mai) di Jane Fallon

Buongiorno carissimi liberi e libere. Qui è Luna a tenervi compagnia con altri consigli per le vostre letture. Oggi voglio proporvi un volume che vi farà guardare le vostre colleghe con occhi diversi. Sto scrivendo de Le amiche non tradiscono (quasi mai) di Jane Fallon edito da Sperling & Kupfer.

La trama

Dopo anni trascorsi a mettere da parte la carriera per crescere da sola la figlia, Holly ha finalmente la sua occasione di riscatto: viene promossa e ottiene il posto di supervisore alle sceneggiature. Sa bene che gli equilibri in ufficio cambieranno ora che è il capo, ma sa anche di poter contare su un’alleata preziosa: Roz. Più che una collega, Roz è un’anima affine: passano gran parte della giornata insieme, non sopportano le stesse persone e si confidano qualunque segreto. Chi più di Roz potrebbe essere felice per lei? Eppure, con il passare dei giorni, Holly comincia a notare strani comportamenti nella sua amica e a essere oggetto di svariati tentativi di sabotaggio per metterla in cattiva luce. Tra e-mail imbarazzanti mai inviate, appuntamenti cancellati e riunioni disastrose, inizia una guerra a suon di pettegolezzi e colpi bassi. E se ad averla scatenata fosse proprio il nemico più insospettabile?

L’autrice

Jane Fallon, nata a Londra, è produttrice di serie tv di grande successo in Gran Bretagna. Ha esordito nella narrativa nel 2007, conquistando subito la classifica del Times; da allora ha scritto nove romanzi, tutti bestseller: tradotti in oltre venti lingue, hanno venduto milioni di copie.

  • Titolo: Le amiche non tradiscono (quasi mai)
  • Autore: Jane Fallon
  • Editore: Sperling&Kupfer
  • Genere: Narrativa inglese contemporanea
  • Data pubblicazione: marzo 2020
  • Numero pagine: 308
  • Prezzo copertina: 17,00 €
  • Prezzo e-book: 9,99 €
  • Narrazione: Prima persona

 

 

 

 

 

 

 

La mia recensione

Sono stata attirata dalla copertina colorata e golosa di questo volume e questa scelta si è rivelata azzeccata.

Questo romanzo ribalta il concetto di amicizia e dell’essere colleghi di lavoro. Specie in quest’ultimo caso i rapporti possono diventare tesi e mettere in luce rivalità nascoste.

Così e per Holly Cooper, madre single di quarantadue anni, che riceve una promozione sul lavoro che cambia completamente le dinamiche con i suoi colleghi.

Infatti uno di loro è invidioso del nuovo ruolo ottenuto da questa donna e tenta di tutto pur di metterle i bastoni tra le ruote e fare in modo che non superi il periodo di prova che serve a confermare la promozione.

Vi divertirete da morire ad individuare chi dei colleghi di Holly sia colpevole di tutti i misfatti commessi. Sarete dentro ad un’avvincente spy storie.
Quest’autrice, della quale leggerò senz’altro qualche altro suo scritto ora che l’ho scoperta, ha intessuto una trama degna di un film o di una intricata soap opera della quale non potrete fare a meno perché crea dipendenza.

Tutta la vicenda narrata ha davvero dell’incredibile e vi farà riflettere sui rapporti di collaborazione.

Purtroppo esistono persone, come la colpevole di tutti i misfatti in questo romanzo, che si divertono alle spalle dei loro colleghi e godono nel metterli in cattiva luce.

Incontrerete una figura che vi farà provare una tristezza incredibile. Inoltre vi chiederete se pur di ottenere una promozione fareste tutte le malefatte che ha combinato questo personaggio.

Tra questi colpi bassi vi lascio un’assaggio di quelli che mi hanno più colpito. Leggiamone uno:

”Hai preso tu la pila di copioni dalla stampante ieri sera? Volevo leggerli”

E un’altro ancor più divertente,perché questa figura si diverte ad inviare mail bizzarre dall’account di Holly. Leggiamolo:

“”Volevo dirti quanto sei sexy. Nuovo olio da barba?” Inizio a sudare freddo. Controllo la posta inviata per assicurarmi che questo sia l’ultimo.”

Ho provato anche un po’ pena per questa figura. Sono persino riuscita a compatirlo.

Questo è un personaggio che si è creato un suo mondo fantastico, a dir poco perfetto che supera la realtà ma prima o poi bisogna stare con i piedi per terra. Arriva un tempo in cui le bugie arrivano a galla.

E pensare che con questa figura la protagonista aveva dei rapporti così distesi come testimoniato da queste parole:

“Quando ascolto i suoi racconti sono contenta che il nostro sia il classico rapporto di lavoro. I momenti in cui socializziamo sono sempre alla fine del lavoro. Un drink in un pub della zona. A parte questo abbiamo idee diverse sul concetto di divertirsi”

E ancora:

” Passiamo più tempo a spettegolare che a lavorare. Forse ora la musica dovrà cambiare”

E assisterete al mutamento radicale del legame tra Holly e questa figura.

Quindi un romanzo imperdibile che narra dei rapporti lavorativi in modo brutalmente sincero ma con un velo di ironia e una briciola di compatimento.

Un volume accattivante che vi conquisterà e cambierà la vostra visione dell’amicizia.

Non mi resta che invitarvi alla lettura di questo volume cliccando sul link che vedete qui sotto e…

BUONA LETTURA!!!