Recensione libro : La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola di Raphaelle Giordano

Buongiorno carissimi liberi e libere. Siamo sempre qui per voi a tenervi compagnia con i nostri consigli per le vostre letture. Oggi vogliamo caldamente suggerirvi un libro che possa portarvi nella strada per la felicità e la vostra realizzazione personale.

La trama:

Ci sono giornate in cui tutto va storto. È così per Camille, quando sotto un incredibile diluvio si trova con l’auto in panne e senza la possibilità di chiamare nessuno. Tutte le sfortune del mondo sembrano concentrarsi su di lei.

Ma Camille non sa che quello è il giorno che cambierà il suo destino per sempre. Un uomo le offre il suo aiuto. Si chiama Claude, e si presenta come un «ambasciatore della felicità». Le dice che lui è in grado di dare una svolta alla vita delle persone.

Camille sulle prime non dà peso alle sue parole. Eppure, riscoprire la bellezza delle piccole cose renderebbe tutto più facile: l’aiuterebbe ad andare di nuovo d’accordo con il figlio ribelle e a ritrovare la sintonia di un tempo con il marito. Così decide di ricontattare Claude e di seguire le sue indicazioni.

Per liberarsi delle caratteristiche negative c’è ogni giorno un semplice esercizio da compiere, un piccolo passo alla volta: ripercorrere le sensazioni di un momento felice, guardarsi allo specchio e farsi dei complimenti, contare tutte le volte che ci si lamenta durante la giornata. A volte basta solo ringraziare per quello che di buono accade, dal profumo del caffè la mattina a una realizzazione personale.

Camille comincia a mettere in pratica questi consigli, e intorno e dentro di lei qualcosa succede. Con il sorriso sulle labbra, non è più così difficile parlare con suo figlio e riscoprire con suo marito i motivi per cui si erano scelti. Ma c’è una cosa ancora più importante che Camille ha imparato. Non c’è felicità se non la si divide con qualcuno. Questo è davvero l’ultimo tassello per fare di ogni giorno un giorno speciale, di ogni istante un istante da ricordare.

 

L’autrice:

Raphaëlle Giordano, scrittrice, artista, pittrice, coach di creatività, scrive sul tema che le è più caro: l’arte di trasformare la propria vita per trovare la strada del benessere e della felicità.

 

 

  • Titolo: La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola
  • Autore: Raphaelle Giordano
  • Editore: Garzanti
  • Genere: Narrativa francese/ Manuale di selfhelp
  • Data pubblicazione: Gennaio 2017
  • Numero pagine: 215
  • Prezzo copertina: 16,05 €
  • Prezzo e-book: 9,99€
  • Narrazione: Prima persona

 

 

 

 

 

 

 

 

La mia recensione:

Da tempo volevo riuscire a posare i miei occhi di lettrice su questo volume. Perché ci sono libri che sembrano chiamarti e rivendicare di essere letti. E sono contenta di averlo avuto tra le mie mani. Perché è un volume di selfhelp trasformato in romanzo.

Non mi concentrerò molto a descrivere la trama e mi concentrerò invece nel fare qualche riflessione.

Credo che tutti ormai soffriamo di abitudinite cronica. Uno stato che ci ingabbia e che non ci permette di cambiare prospettiva delle cose. Una condizione che ci imprigiona e ci fa vedere tutto nero. Ci fa diventare brontoloni e lamentosi.

Serve l’aiuto di una guida come Claude. Il quale aiuta la protagonista a vedere le cose sotto una lente diversa.

Un po’ come la pubblicità delle Gocciole,  le tende una mano, per cambiare le cose da così a così. Scoprendo poi che non è così difficile come sempre.

Certo ci sarà da mettere in conto qualche inciampo lungo il cammino ma se si possiedono la determinazione e il coraggio, la strada verso la felicità può essere solo in discesa.

Per la protagonista, Camille, moglie e madre che lavora come addetta alle vendite, attraversa un periodo buio, in cui sembra che non ci sia via d’uscita.

Ma grazie all’esperto abitudinologo Claude Dupontail comprende che è soltanto una sua convinzione. Derivata inconsciamente dal suo passato.

Ovvero da un padre che l’ha lasciata quando era ancora in culla e una madre forse troppo protettiva che l’ha cresciuta riversando sulla figlia quelle che erano e sono le sue paure e le sue aspirazioni.

Arrivando a questa illuminazione, Camille compie un percorso di crescita personale che la porta a migliorare se stessa. Il suo rapporto con il marito, il figlio e con il suo fisico.

Arriva a trovare anche la giusta spinta per mettere in discussione la sua vita e realizzare il suo sogno di bambina.

Ci è riuscita arrivando a comprendere che non poteva cambiare gli eventi esterni ma che poteva modificare il modo in cui reagiva ad essi.
Smette di autocompatirsi e cercare sempre l’approvazione degli altri.

E un po’ egoisticamente si concentra sulla sua realizzazione personale. Che la porta a stare meglio con se stessa e con gli altri.

Quindi un volume particolarmente stimolante che invita il lettore a non rinunciare ai loro sogni ma anzi a sistemare le cose che non vanno nella loro vita, a scogliere i nodi che ancora li tormentano e gli impediscono di spiccare il volo.

Da lettrice sono curiosa di provare questo nuovo approccio al mondo e vedere se funziona. Perché ognuno merita di essere felice. A volte per esserlo basta semplicemente cambiare postura e sorridere.

Quindi super consigliato, un libro che potrebbe cambiare la vostra vita in meglio. E se siete pronti anche voi a mettervi in discussione non ci resta che invitarvi alla lettura di questo volume e…

 

BUONA LETTURA!!!