Recensione libro: La libreria dove tutto è possibile di Shephanie Burtland

Buongiorno cari liberi e libere. Le nebbie ormai le stiamo lasciando alle spalle e si avvicina sempre di più la primavera con le sue giornate che si allungano sempre di più. Questo fa solo venire voglia della compagnia di un buon libro. Infatti oggi vi consigliamo la lettura de La libreria dove tutto è possibile di Shephanie Butland edito da Garzanti.  Un romanzo avvincente che vi farà respirare magia. Voglia di farvi forza e fare di tutto per cambiare in meglio la vostra vita.

La trama

Nel cuore di York, nel Nord dell’Inghilterra, c’è una piccola e fornitissima libreria. È il rifugio preferito della giovane Loveday Cardew. L’unico luogo che sia mai riuscita a chiamare casa. Solo qui si sente al sicuro. Solo qui può prendersi cura dei libri proprio come i libri si prendono cura di lei. Perché è attraverso le loro pagine che la giovane libraia riesce a comunicare le emozioni e i sentimenti più profondi: la solitudine di Anna Karenina; la gioia di vivere di La fiera della vanità; le passioni travolgenti di Cime tempestose.

Fino al giorno in cui comincia a ricevere misteriosi pacchi ricolmi dei libri con cui è cresciuta, e inizia a pensare che qualcuno stia cercando di mandarle un messaggio. Qualcuno che, forse, la conosce bene e che conosce anche la sua infanzia, divisa tra una madre assente e una donna che ha cercato di esserne la sostituta. Un’infanzia piena di ricordi difficili. Loveday non ha la minima idea di chi possa essere e del motivo per cui il misterioso mittente si ostini a non lasciarla in pace.

Sa solo che non può più continuare a nascondersi e a fare finta di niente: se vuole costruirsi un futuro diverso, migliore, deve affrontare il passato che ha fatto di tutto per lasciarsi alle spalle. Al suo fianco, pronto ad aiutarla a raccogliere il coraggio di cui ha bisogno, c’è il brillante e dolcissimo Nathan, poeta in erba, l’unico che sembra conoscere la strada per arrivare al suo cuore. A poco a poco, con i suoi versi pieni di speranza, riesce a scalfire il guscio che Loveday si è costruita intorno e a regalarle la promessa di una felicità che lei, in fondo, non vede l’ora di afferrare.

L’autrice

Stephanie Butland vive con la famiglia in Northumberland. Quando non è impegnata a scrivere nel suo pic-colo studio sulla riva del mare, cerca di stimolare le persone a pensare con maggiore creatività. La libreria dove tutto è possibile è il suo romanzo d’esordio.

 

 

  • Titolo: La libreria dove tutto è possibile
  • Autore: Sthepanie Butland
  • Editore: Garzanti
  • Genere: Narrativa inglese
  • Data pubblicazione: febbraio 2018
  • Numero pagine: 316
  • Prezzo copertina: 13,10 €
  • Prezzo e-book: 9,99 €
  • Narrazione: Prima persona

 

 

 

 

 

La mia recensione

Se cercate un volume sconvolgente e toccante, che vi lasci tutto il tempo avvinti con la curiosità di andare avanti con la lettura per scoprire di più sui personaggi questo è il libro giusto per voi.

Chi si trova tra le grinfie questo meraviglioso volume ha l’occasione di incontrare Loveday. Una protagonista davvero particolare. Cattura per la sua aria un po’ misantropa, silenziosa. Adora la compagnia dei libri piuttosto che quella delle persone. Inoltre sembra che con il suo aspetto voglia allontanare ancora di più le persone.

Infatti essa ha fatto del suo corpo una vera e propria opera d’arte con tutti i tatuaggi che nascondono i suoi ricordi più importanti. Lo ha fatto anche per nascondere un passato che vuole dimenticare. E non sapete quanto abbia condiviso la sua scelta.

Allo stesso tempo nonostante la corazza che si è creata, trova il coraggio di affrontare i demoni che la tormentano. Torna nei luoghi che le ricordano il dolore che ha provato e così trova la forza per far pace con il passato e cominciare una vita coronata anche dall’amore.

Altra figura che si apprezza molto è Archie. Una figura istrionica. Ha una libreria e prende Loveday sotto la sua ala protettrice. la sorveglia ma senza starle troppo con il fiato sul collo. A differenza di Loveday ha una schiera di amicizie molto vasta ed è ben voluto e conosciuto da tutti.

In questo volume si può fare la conoscenza di uno dei personaggi più pericolosi e cupi che si possano incontrare. Infatti si può leggere di Rob. Uno studioso che sembra ossessionato dalla protagonista. Non accetta il suo rifuto.

Chi legge poi scoprirà i danni che può fare un amore non corrisposto. Si avrà anche modo di conoscere altri personaggi interessanti che sono le colonne portanti per la protagonista ma che anche loro possiedono le loro fragilità.

Lascio a voi il piacere di scoprire più a fondo queste figure e mi concentrerò ora a descrivere la narrazione e lo stile. Essi sono il punto di forza di questa promettente autrice che mi ha saputo tenere incollata al romanzo fino alla fine.

E’ stata brava a mantenere la suspance fino al finale. Ha centellinato i pezzi del passato della protagonista per poi farli quadrare tutti verso le ultime pagine. Lasciando quindi senza fiato e senza parole il lettore. Scioccato dalle verità che apprende.

Inoltre ha saputo realizzare, come già accennato personaggi che restano nel cuore del lettore e nei suoi pensieri. Viene voglia di fare come Loveday, di creare una opera d’arte vivente fatta con tatuaggi da imprimere sulla pelle per ricordare i momenti più significativi della vita, di essere espansivi e ospitali come Archie. Anche se personalmente non ho gradito la crudeltà di Rob e non ho condiviso la tragica fine che l’autrice sceglie di dare al povero Archie. Anche se è per ribadire che niente può andare tutto secondo i piani.

Un volume che vi farà comprendere cosa comporti il matrimonio. Cosa bisogna accettare per amore e fino a quanto si è disposti a venire a patti con se stessi e i propri principi in nome di quel sentimento.

Consigliato a tutti i bibliofili perché si possono apprezzare varie citazioni tratte dai romanzi che spaziano dai grandi classici della letteratura per ragazzi fino ai colossi letterari.

Dunque se siete pronti a tuffarvi nel mondo di Loveday e circondarvi in un atmosfera nebbiosa, magica tipica della Cornovaglia non ci resta che invitarvi alla lettura di questo volume e…

BUONA LETTURA!!!