Recensione libro: La biblioteca dei giusti consigli

Buongiorno carissimi liberi e libere. Qui è Luna a tenervi compagnia con altri consigli per le vostre letture. Oggi voglio proporvi un volume che mostra la potenza dei libri, di quanto essi siano utili per creare connessioni umane, instaurate nuove amicizie, risollevare gli animi. Si tratta de La biblioteca dei giusti consigli di Sara Nisha Adams edito da Garzanti.

La trama:

La giovane Aleisha è tutto fuorché una lettrice accanita. Da tempo, non si fida più dei libri perché l’hanno delusa. Eppure, il caso vuole che rimedi un lavoretto estivo in una biblioteca, dove l’unico modo per riempire i vuoti tra un avventore e l’altro è sfogliare qualche pagina. Un passatempo noioso se non fosse che una mattina compare Mukesh, un signore alla disperata ricerca di un contatto con la nipotina topo di biblioteca.

L’uomo le chiede di consigliargli qualcosa da leggere e Aleisha pensa bene di cavarsela con una lista che ha trovato in fondo a un vecchio volume sgualcito. Ma si sbaglia. Perché Mukesh torna con l’intenzione di parlare dei romanzi che gli ha indicato. E lei non può far altro che dare un’altra possibilità alla lettura. Così, libro dopo libro, si accorge che ogni storia è capace di trasportarla lontano e di mostrarle il lato migliore della realtà: Il buio oltre la siepe la invita a guardare il mondo con occhi diversi; Orgoglio e pregiudizio le insegna che esiste la persona giusta per ognuno di noi, mentre Piccole donne le fa scoprire la forza della gentilezza e della solidarietà.

Col passare dei giorni, Aleisha e Mukesh sperimentano il potere terapeutico della letteratura, che li avvicina e cura l’anima. E si rendono conto che i romanzi che leggono racchiudono un segreto inaspettato. Un segreto che ha a che fare con la biblioteca e che li legherà a doppio filo. Perché solo unendo le forze e diffondendo la passione per la lettura potranno portarlo alla luce e arrivare alla verità.

Esordio più conteso della fiera di Londra, La biblioteca dei giusti consigli è già un caso editoriale: venduto in oltre 20 paesi, ha conquistato il cuore del pubblico che, ancora prima della pubblicazione, ha dato il via a un passaparola mai visto prima. Sara Nisha Adams ci regala un romanzo che è un omaggio al mondo della letteratura. Alla magia universale delle storie che sanno come farci ritrovare la speranza e la fiducia in noi stessi. E creano potenti connessioni che vanno ben oltre la parola scritta.

L’autrice:

Nata in Hertfordshire da genitori inglesi e indiani, vive a Londra. Per scrivere La biblioteca dei giusti consigli (Garzanti, 2021), suo romanzo d’esordio, si è ispirata alla figura del nonno, che le ha insegnato l’importanza di creare legami attraverso i libri e la lettura

 

 

  • Titolo: La biblioteca dei giusti consigli
  • Autore: Sara Nisha Adams
  • Editore: Garzanti
  • Genere: Narrativa inglese contemporanea
  • Data pubblicazione: settembre 2021
  • Numero pagine: 316
  • Prezzo copertina:  17,00 €
  • Prezzo e-book: 9,99 €
  • Narrazione: Terza persona

 

La mia recensione:

Sono sempre stata convinta del potere che possiedono i libri. Amici silenziosi che ti fanno vivere avventure mozzafiato, ti tengono compagnia.
Essi sono anche un’antidoto contro la solitudine, il senso di smarrimento e il fatto di sentire di non appartenere a nessun luogo.

Tutto questo è ben confermato in La biblioteca dei giusti consigli di Sara Nisha Adams, un romanzo che scalda il cuore, ti regala un senso di conforto, un sorriso anche se fuori piove ed è buio.

Le storie che vengono narrate qui hanno in comune una curiosa lista di libri da leggere in caso di bisogno e che anche la sottoscritta provvederà a leggere.

Entusiasmante la vicenda di Mukesh, anziano signore con tre figlie che cerca di superare il lutto per la morte della moglie Naina. Ci riesce grazie alla lista che ritrova per caso.

Questo arzillo vecchietto cattura l’animo del lettore per il suo coraggio, la sua determinazione, la sua voglia di mettersi in gioco e di uscire dalla confort zone.

Inoltre Mukesh grazie alla letteratura realizza il suo desiderio di entrare in contatto con la sua nipotina, che come sua moglie Naina, è un’assidua lettrice.

Un personaggio da cui tutti dovremmo imparare , dovremmo prendere un po’ del suo spirito, della sua forza di volontà che lo spinge a superare i paletti che si era imposto mentalmente per paura.

Mukesh grazie alla lettura scopre anche una grande rivelazione che si trova in questa frase che citerò di seguito:

“I libri non sono sempre una via di fuga dalla realtà: a volte i libri ci insegnano qualcosa. Ci mostrano il mondo non lo nascondono”
Riesce a commuovere e rattristare anche la vicenda di Aleisha, una diciassettenne che odia i libri che però ha un lavoretto estivo come bibliotecaria.

La situazione familiare di questa ragazza è disastrosa, disperata, grigia.

La lista di libri che casualmente trova la aiuta, le offre una compagnia, una fonte di distrazione, direi pure evasione, dal buio che circonda la sua vita.

I romanzo che questa ragazza legge non aiutano solo lei ma anche sua madre. Essi sono una vera e propria terapia contro il male più oscuro che esista, il male di vivere.

Scoprirete anche chi è  l’autore di questa famosa lista di libri da leggere in caso di bisogno. Una figura semplicemente unica, dotata di una grande sensibilità e un’empatia.
Qualità che la rendono a diventare amica di qualunque persona incontri, e la fanno restare nel cuore delle persone con cui entra in contatto.

Un volume consigliato a chi ha bisogno di una spinta, di un aiutino cartaceo per vincere i suoi timori.

Suggerito anche a tutti gli appassionati di lettura e ai frequentatori di biblioteche, che qui troveranno spunti per nuovi letture e un luogo silenzioso in cui rifugiarsi.

Un libro che mostra il significato del piacere della lettura, il fatto che i libri sono una risorsa preziosa che va custodita con cura.
Così come anche le biblioteche, che sono siti meravigliosi anche per creare comunità.

Un volume del quale vi innamorate fin dalla prima pagina, un ‘acquisto del quale non resterete ampiamente soddisfatti.

Quindi non mi resta che invitarvi alla lettura di questo romanzo cliccando sul link che vedete qui sotto e….

BUONA LETTURA!!!