Recensione libro: Casi Umani di Selvaggia Lucarelli

Buongiorno amici lettori. Siamo contente di essere qui con voi a tenervi compagnia con un’altro dei nostri suggerimenti di lettura. Stavolta tutto al femminile. Dedicato a tutte quelle donne e in particolare a tutte quelle libere che vogliono ridere di tutte le loro disavventure amorose e farlo attraverso il volume Casi umani di Selvaggia Lucarelli. Un romanzo che vi consolerà e non vi farà di certo sentire sole. Perché a tutte è capitato di conoscere dei veri e propri casi umani. Perdonate la licenza. ma bando alle ciance .. che la recensione abbia inizio.

La trama

“L’inizio di tutto è il disgraziato giorno in cui il mio fidanzato dell’epoca mi lasciò. Non ero preparata, non ritenevo contemplabile il fatto di poter essere mollata, l’ipotesi non mi era stata annunciata in alcun modo e, soprattutto, era profondamente ingiusto. Non si lascia una donna perché è gelosa anche della tua segretaria lesbica sessantaduenne, o perché ogni volta che devi partire per lavoro ti mette su il muso come se avesse scoperto un tuo passato di militanza in Casa Pound.” Cosa succede quando finisce un amore? La delusione, la tristezza, il dolore, certo.

Ma poi, dopo i primi giorni, anche l’inesorabile scivolare verso una serie di incontri surreali e di relazioni-lampo con personaggi a cui, a distanza di anni, non si concederebbe neppure il tempo di un caffè ma che, per irripetibili congiunzioni astrali, si sono trovati a rivestire il ruolo di traghettatori. Con effetti tragicomici. Personaggi che “potrebbero sembrare frutto di fantasia, di un mojito di troppo o di una sfiga siderale e che invece, ahimè, sono comuni e realmente esistiti”.

Da Mister Foglio Excel, di una taccagneria mitologica, a Mister Ho una cosa per te, cleptomane compulsivo, fino al vincitore assoluto, Mister Il piacere è soggettivo, voyeurista seriale. Una galleria di uomini che, prima ancora di poter essere definiti ex, sono evidenti, cristallini Casi Umani. E che Selvaggia Lucarelli racconta con spietata (auto)ironia, con il sollievo e la benevolenza della sopravvissuta.

L’autrice

Giornalista, scrittrice, opinionista televisiva, conduttrice radio.
Ha un grande seguito sui social network, in particolare Facebook, che è anche il suo principale strumento di raccolta di storie e notizie.

 

 

  • Titolo: Casi umani
  • Autore: Selvaggia Lucarelli
  • Editore: Rizzoli
  • Genere: Narrativa italiana
  • Data pubblicazione:Luglio 2018
  • Numero pagine: 225
  • Prezzo copertina: 14,45€
  • Prezzo e-book: 9,99€
  • Narrazione: Prima persona

 

 

 

 

 

La mia recensione

Ho voluto leggere questo volume perché attratta dalla trama e dall’autrice della quale ero curiosa di conoscere lo stile. Ne soro rimasta piacevolmente colpita perchè Selvaggia Lucarelli in questo volume si è voluta mettere a nudo e ha voluto offrire alle lettrici un assaggio di tutti gli uomini che le sono capitati dopo la fine del suo matrimonio.

Chi legge si trova ad affrontare alcuni capitoli nei quali si incontrano personaggi maschili a dir poco discutibili, bizzarri e addirittura pericolosi. All’apparenza sembrano tutti appetibili ad una mamma single che tenta di vincere l’ansia e la mancanza di amore grazie ai fiori di bach. Però rivelano i loro punti deboli.

Non risultano candidati papabili agli occhi di Selvaggia Lucarelli. Non mi dilungherò oltre perché lascio a voi libere il piacere e il divertimento di scoprire tutti i casi umani che questa bellissima giornalista incontra e con i quali si frequenta per un po’ per poi rivelare la loro incompatibilità. Visto anche il carattere, l’indole e le esigenze di una donna con un bambino a cui badare.

Il tutto narrato con uno stile ironico, avvincente e coinvolgente. Condito con pizzico di veleno. Il tutto per vendicarsi  un po’ di quegli uomini che ha conosciuto, che l’hanno illusa e che non si sono rivelati uguali a come si erano presentati.

Tutto per offrire un messaggio. Di continuare a sperare. A credere che comunque si incontrerà l’anima gemella. O che comunque vada si avrà imparato qualcosa. Ovvero a non basarsi solo sulle apparenze.

Dunque cosa state aspettando? Se siete stanche di avere incontrato casi umani e volete consolarvi non vi resta che cliccare sul link che vedete qui sotto e..

BUONA LETTURA!!!