Recensione libro: Agnes Grey di Anne Bronte

Buongiorno carissimi liberi e libere. Qui è Luna a tener vi compagnia con altri suggerimenti per le vostre letture. Oggi voglio suggerirvi un classico della letteratura che vi farà vedere il mondo in una prospettiva delicata e allo stesso tempo critica. Sto scrivendo di Agnes Grey di Anne Bronte edito da Mondadori.

La trama:

La giovane Agnes, io narrante e protagonista, abbandona la casa paterna per poter dare prova di sé e conoscere il mondo. Vivrà una storia d’amore, ma soprattutto avrà la possibilità di osservare la vacuità e la corruzione della buona società, smascherando, lucidamente e spietatamente, il lato oscuro delle persone “rispettabili”. Un romanzo ironico e penetrante di Anne, l’ultima delle tre sorelle Brontë.

L’autrice:

Anne Brontë nasce nel villaggio di Thornton, nello Yorkshire (Inghilterra) il giorno 17 gennaio 1820 Scarborough. Come le sue due sorelle Emily e Charlotte, è autrice di novelle di contenuto romantico dell’era vittoriana. Ultima di sei figli, la madre Maria Branwell Brontë muore il 15 settembre 1821, quando Anne ha appena un anno. Trasferita la famiglia ad Haworth, il padre – che qui era vicario – cerca di trovare una compagna che sia una nuova madre per la sua numerosa prole, capace di accudire ed educare. Dopo due anni tenta però una nuova strada, scegliendo una buona istituzione scolastica che fosse in grado di dare ai figli almeno un’adeguata educazione.

  • Titolo: Agnes Grey
  • Autore: Anne Bronte
  • Editore: Mondadori
  • Genere: classici
  • Data pubblicazione: 2015
  • Numero pagine: 176
  • Prezzo copertina: 9,02€
  • Prezzo kindle: 2,99 €
  • Narrazione: prima persona

La mia recensione:

Le sorelle Bronte hanno sempre avuto un posto speciale nel mio cuore. Anne Bronte in particolare. Il suo stile, e la sua storia personale mi hanno molto colpito.

Innanzitutto, anche Anne per affermarsi nel mondo letterario dell’epoca ha dovuto scrivere sotto pseudonimo . Per le donne non era ben vista infatti la carriera lettereraia così molte donne, compresa Anne, ha dovuto usare questo sotterfugio, con ottimi risultati. La critica ha infatti lodato la sua opera.

Agnes Grey è un capolavoro dell’Ottocento. In esso troviamo anche qualche spunto autobiografico, la vicenda comunque è narrata sotto il punto di vista di Agnes Grey che ci racconta della sua infanzia vissuta in maniera piuttosto lieta anche se ha dovuto affrontare difficoltà familiari non da poco.

Questa giovane donna, per aiutare la famiglia, sceglie di trovare un lavoro come istitutrice, così si ritrova ad insegnare a figli di famiglie perbene poco inclini alla disciplina.

Agnes però non è una che si arrende facilmente. Con le sue maniere garbate, il suo essere empatica e dotata di grande altruismo ci svela con il suo sguardo osservatore e critico i segreti delle famiglie perbene.

Ho ammirato molto il suo stoicismo, perché ci sono stati episodi che avrebbero messo alla prova chiunque dotato di buona volontà, ma non Agnes Grey che brilla per la sua umiltà e il suo saper farsi voler bene pur non ostentando le sue qualità.

La ragazza che ha dato più filo da torcere a questa istitutrice è stata Rosalie. Personalmente ho trovato questa figura solo descritta come una bambina viziata, cinica, interessata agli uomini solo per il potere che sa di avere su di loro.

Personaggio quindi totalmente opposto ad Agnes che nonostante tutto non invidia mai la bellezza della sua alunna e anzi vuole solo che sia felice.

Quello che più colpisce di questo romanzo, oltre alla figura magistrale di Agnes, è la tenerezza, la dolcezza con cui viene narrato l’amore che prova questa istitutrice per il reverendo Weston. Una amore descritto con purezza, senza alcun alone di lussuria ed eros che invece stanno spopolando al giorno d’oggi.

Questo rende a io avviso Agnes Grey un volume assai godibile e perfetto per chi ama l’epoca ottocentesca e ama le storie romantiche narrate in maniera delicata, facendo sentire quel brivido di attesa che allieta e dona speranza.

Per tale motivo consiglia vivamente la lettura di questo piccolo capolavoro dell’epoca frutto del lavoro di una donna che ha fatto la storia della letteratura come Anne Bronte.

BUONA LETTURA!!!

Buono Feltrinelli Febbraio 2022

IBS happy card 5€ febbraio 2022