Recension film: Crudelia

Buongiorno a tutti libere e liberi. Ormai sapete che nel nostro blog non scriviamo solo di libri ma teniamo anche una rubrica di consigli su film da vedere. Quest’oggi volgiamo suggerirvi una pellicola sensazionale e glamour che accontenterà tutta la famiglia. Si tratta di Crudelia il nuovo film della Disney.

La trama

Estella De Vil (nome di origine di Cruella) è una giovane truffatrice dai capelli rosso scuro, una ragazza brillante e ambiziosa, decisa a sfondare nel mondo della moda come fashion designer, in una Londra influenzata dalla rivoluzione punk-rock dei primi anni ’70. La ragazza si avventura per le strade della città in compagnia di due ladri dilettanti che adorano il suo lato malvagio.
Molto presto Estella viene notata dalla baronessa von Hellman, direttrice di una prestigiosa casa di moda, una donna straordinariamente elegante e raffinata. L’incontro tra le due tuttavia darà luogo a una serie di eventi in cui il lato oscuro, cattivo e vendicativo di Estella prenderà il sopravvento trasformandola nella Cruella che tutti conosciamo.

Regista: Craig Gillespie
Genere: Commedia
Anno: 2021
Paese: USA
Durata: 134 min
Data di uscita: 26 maggio 2021
Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures
Crudelia è un film di genere commedia del 2021, diretto da Craig Gillespie, con Emma Stone e Mark Strong. Uscita al cinema il 26 maggio 2021. Durata 134 minuti. Distribuito da Walt Disney Studios Motion Pictures.

La mia recensione

La Disney offre agli spettatori un altro capolavoro. Una pellicola curata in ogni minimo dettaglio dalle musiche ai costumi. Per non parlare della bravura degli attori, soprattutto di Emma Stone, perfetta nel ruolo di Cruella.
Questo film narra l’infanzia della donna in bianco e nero. Viene esplicitata la ragione della sua avversione per i dalmata. La sua perfidia è ben radicata, causata da un trauma subito quando era bambina e di cui si è sempre data la colpa.

Si scopre che Cruella non è così cattiva perché esiste una figura ancor più malvagia di lei della quale farete la conoscenza. Un personaggio senza sentimenti, senza amore e accecato dalla fama e dal desiderio di imporsi nel mondo della moda.

Si, perché questa pellicola ricorda anche un po’ Il diavolo veste Prada ma con creazioni ancor più spettacolari e che vince in quanto a cattiveria.
Questa malvagità sembra di famiglia, una volta che si scopre la vera origine di Estella che diventa Cruella. Fin dalla nascita è stata una bambina sopra le righe, che ne combinava di tutti i colori. Era stata educata cercando di seguire le regole tentando di addomesticare la sua indole vendicativa e aggressiva.

L’educazione ricevuta alla fine fa emergere il suo vero io ma è servita per non renderla davvero crudele come sarebbe invece accaduto se fosse stata cresciuta dalla sua vera madre, quella biologica che però non ha mai voluto avere a che fare con lei.
Interessante il fatto che nel finale, capendo il background di questa donna in bianco e nero, si arriva a provare tenerezza, simpatia e comprensione verso di lei.

La pellicola con un ending così accattivante lascia presagire un seguito delle vicende della donna in bianco e nero e che in caso ci auguriamo sia ancor più intrigante.
Quindi un film assolutamente da vedere, perfetto per grandi e bambini, ideale qualche ora immersi nella magia della moda e alla nascita di un mito, Crudelia.

 

BUONA VISIONE!!!

TradeTracker WebSite