Recension Colazione in riva al mare di Ali Mc Namara

Buongiorno a tutti amici lettori, spero stiate bene e mi auguro che siate belli pronti per una nuova recensione. Oggi vi coniglio un libro che saprà riscaldare i vostri cuori e mettervi la voglia di credere nel destino. Ovvi vi presento Colazione in riva al mare di Ali Mc Namara.

 

La trama

Il sole splende sulla piccola e tranquilla località di mare di Sandybridge: accoglienti negozi di souvenir, una sala da tè e un favoloso fish and chips. È il posto dove Grace è cresciuta, anche se al momento non ne è troppo contenta. Finché è rimasta a Sandybridge, ha aiutato i suoi genitori a scovare dei tesori vintage per il loro negozio d’antiquariato, ma il suo desiderio è sempre stato quello di poter girare il mondo. E a un certo punto lo ha fatto: ha cominciato a viaggiare per lavoro, si è innamorata, ha costruito una famiglia. Allora perché si trova di nuovo in quella cittadina sul mare, che si era lasciata alle spalle, e a rivedere Charlie, il suo migliore amico quando era adolescente? Forse viaggiare in giro per il mondo non era quello di cui Grace aveva veramente bisogno. Forse quello che cercava è sempre stato a portata di mano…

 

  • Titolo: Colazione in riva al mare
  • Autore: Ali Mc Namara
  • Editore: Newton Compton
  • Data pubblicazione: Agosto 2017
  • Numero pagine: 317
  • Prezzo cartaceo: 8,50 €
  • Prezzo Kindle: 3,99 €
  • Narrazione: prima persona

 

 

 

 

 

 

La mia recensione

A volte  non si riesce a comprendere che ciò che si è sempre cercato è era portata di mano. Perché a volte si pensa a viaggiare, a guardare altrove e si finisce per non vederci a un palmo dal naso. Così è per Grace, la protagonista di Colazione in riva al mare di Ali Mc Namara.

Grace ha sempre desiderato far breccia nel cuore del ragazzo più carino della scuola, Danny Lucas. Grazie al suo amico Charlie ci riesce. Le cose però tra Grace e Danny non vanno avrebbe voluto la protagonista. I due restano comunque in amicizia e Grace intraprende un percorso ad Edimburgo dove si laurea in storia. Inoltre questa giovane aiuta i suoi genitori a gestire il loro negozio di antiquariato.

L’ambizione maggiore di Grace è viaggiare. Infatti dopo la laurea lascia tutto e decide di vedere il mondo. In viaggio conosce Simon, uomo ricco e ambizioso che la conquista. I due decidono di sposarsi e dunque Grace presenta il fidanzato alla famiglia e agli amici. I due convolano a nozze ma il matrimonio non va come sperato. Il percorso che la coppia intraprende per avere la piccola Ava porta i due a separarsi. Dopo questo episodio Grace decide di tornare a casa da sua madre ed aiutarla nella gestione del negozio. Ritornata a Sandybridge Grace incontra Charlie, il suo amico d’infanzia, e tra loro il rapporto sembra essere cambiato. Grazie all’inseparabile macchina da scrivere che le aveva sempre dato consigli e a cui si era sempre affidata per compiere certe scelte la protagonista scoprirà che la persona che merita si stare al suo fianco è più vicino di quanto sembra.

Un romanzo ironico e allo stesso tempo sentimentale. Un libro piacevole che e che colpisce per l’atmosfera che si respira, per gli scenari londinesi e lussuosi in cui il lettore si trova immerso. Per i personaggi che si incontrano.

Tra i protagonisti, quelli che hanno catturato la mia attenzione e mi hanno conquistato sono stati inanzitutto Grace. Di lei mi ha catturato la sua sensibilità, il suo rispetto e la sua lealtà verso gli amici, la cura con la quale accudisce la piccola Ava. Di lei ho apprezzato il percorso che la porta a trasformarsi da ragazzina a donna fatta e finita. Una donna con degli ideali e dei valori ben precisi. Una donna che sofferto e affrontato un cammino che l’ha portata riflettere sull’amore e che ora è determinata a  fare la scelta giusta. Anche per sua figlia Ava.

Danny, per la sua simpatia, per il suo carattere ironico, scherzoso. Di lui mi ha colpito la tenacia con la quale affronta ed accetta la sua disabilità e ne arriva a fare un suo punto di forza. Mi ha catturato con il suo lato paterno con il quale si prende cura di Ava  con la quale si dimostra un ottimo zio. Inoltre l’ho trovato una figura determinante nel far comprendere a Grace chi è la persona veramente destinata a lei.

Charlie, che ho apprezzato per il suo lato indipendente, per il suo desiderio di costruire qualcosa di diverso da ciò che fanno i suoi genitori. Inoltre l’ho gradito per il fatto che è sempre stato presente per Grace e perché ha sopportato le prese in giro di Danny.

Un libro, che più che un libro è un viaggio. Un percorso di una giovane che si ritrova da affacciarsi verso l’età adulta con tutti i problemi che essa  comporta. Per di più narra la storia d’amore di due persone che erano da sempre destinate a stare assieme ma è dovuto passare del tempo perchè lo capissero.

Un romanzo che mi ha ricordato molto Scrivimi ancora e One day, per il lato commovente e sentimentale. Un volume consigliato a chi è appassionato di viaggi, di percorso che portano a riflettere , a scoprire chi si è veramente. Un romanzo per chi ama le storie a lieto fine narrate con lo stile ironico e ad allo stesso tempo tenero e romantico. Lo stile inconfondibile della bravissima Ali Mc Namara.