Gli effetti speciali dell’amore di Angela Iezzi

Buon giorno amici lettori! Oggi vorrei consigliarvi un romanzo che vi catturerà per la sua dolcezza e la sua capacità di farvi sorridere presentandovi la forzata convivenza dei due protagonisti che proprio non si sopportano. Si tratta di Gli effetti speciali dell’amore di Angela Iezzi

La trama

Ashley Morgan ha ventiquattro anni, una grande passione per i libri e una laurea in economia, che ha conseguito al solo scopo di compiacere il padre, proprietario di una famosa azienda dolciaria, di cui è certa di prendere il posto. E invece, del tutto inaspettatamente, il padre decide di affidare la guida della società a Jaime Standley, che lavora al suo fianco da molti anni e ne è diventato il braccio destro. Di fronte a quel gesto Ashley chiude i rapporti con lui. Passano gli anni, durante i quali padre e figlia perdono quasi ogni contatto, fino a quando il signor Morgan muore, lasciandole una cospicua eredità. Alla lettura del testamento un’altra sorpresa attende Ashley: a lei andranno il conto in banca, la casa di famiglia e una quota di minoranza della società, a Jaime la maggioranza delle azioni e il compito di gestire e amministrare la Morgan&Hall. Ma solo a una condizione: che per un anno i due beneficiari lavorino insieme e risiedano sotto lo stesso tetto. Ashley si sente ingannata e truffata: Jaime è un impostore e lei gliela farà pagare. Ma la convivenza forzata qualche volta può rivelarsi assolutamente imprevedibile…

51sdxbgdj4l

 

 

  • Titolo: Gli effetti speciali dell’amore
  • Autrice: Angela Iezzi
  • Casa editrice: Newton Compton
  • Data di pubblicazione: maggio 2016
  • Pagine: 287
  • Prezzo: 8,42 euro
  • Prezzo ebooK: 1,99 euro
  • Narrazione: in prima persona

 

 

 

 

 

La mia recensione

Questo romanzo inizialmente ha fatto fatica a conquistarmi. La protagonista infatti si è fatta odiare fin dal primo istante. Una ragazza viziata e capricciosa, abituata ad avere tutto dalla vita. Decisamente troppo egocentrica e piena di sé. Questo almeno per gran parte del libro. Ovvero fino a quando non si decide finalmente ad ammettere di esse attratta da Jaime. Di certo una come lei non poteva cedere all’ evidenza a causa del suo orgoglio. Lui è l’uomo che le ha sottratto l’azienda che lei avrebbe dovuto guidare. È un impostore. Per questo fa di tutto per vendicarsi del fatto che il padre abbia deciso che sia proprio lui a guidare l’azienda al posto suo.

Il personaggio che ho amato di più è stato proprio Jaime. Un uomo affascinante, d’altri tempi. Sinceramente fatico a capire per quale ragione si sia innamorato di Ashley, come faccia a sopportarla, anche perché l’autrice su questo non fornisce alcuna spiegazione. Avrei invece preferito che avesse approfondito questo aspetto. Avrebbe reso la storia più esauriente e convincente. Tuttavia è ammirevole la sua perseveranza. È sicuro dei suoi sentimenti e convinto di essere ricambiato. Per tutta la narrazione fa di tutto per conquistarla, grazie ai suoi modi galanti e premurosi, e farla finalmente capitolare. È proprio questo suo modo di fare che mi ha letteralmente conquistata.

Oltre a questo personaggio ho trovato ben caratterizzati alcuni personaggi secondari, in particolare Elly. Questa donna risulta essere davvero saggia, una vera amica. È una ragazza sincera, senza peli sulla lingua. Non si fa alcuno scrupolo a far ragionare la sua amica, visto che tiene a lei. Le fa capire che negando ciò che prova sta solo perdendo tempo prezioso. Tempo che potrebbe sfruttare per essere finalmente felice.

Anche se la trama non presenta aspetti particolarmente originali, mi ha incuriosita molto l’idea di far convivere due personalità così diverse nella stessa casa. Mi hanno intrigata le inevitabili discussioni che sorgono tra due caratteri forti e contrapposti come i loro, resi tramite dialoghi vivaci e pungenti. Forse è questo che mi ha spinto a leggerlo con interesse fino alla fine. Ero proprio curiosa di vedere come e se i due protagonisti sarebbero riusciti a trovare un loro equilibrio. A parte questo elemento intrigante, avrei dedicato più spazio ad atri due aspetti che avrebbero probabilmente reso più completi i due personaggi principali. Uno è senz’altro il rapporto di Ashley con il padre. Dal libro si evince che i due avessero un buon legame che però non viene dettagliato. Per questo sembra che la protagonista non sia rimasta più di tanto sconvolta dalla sua perdita. Anzi. Sembra sia più interessata all’eredità ed è infuriata per il fatto che il testamento non esaudisca completamente le sue aspettative. L’altro è il processo che porta Jaime ad innamorarsi di Ashley. Mi sarebbe piaciuto leggere cosa lo ha attratto di lei, cosa lo spinge a comportarsi in modo così educato nonostante lei faccia di tutto per risultare insopportabile. Nel complesso comunque ho trovato questo romanzo una piacevole lettura, leggera e divertente.

Buona lettura!