Gatti nella letteratura contemporanea

Buongiorno carissimi liberi e libere.Qui è Luna a tenervi compagnia. Oggi voglio proporvi una speciale classifica di felini letterari che hanno cambiato la vita ai loro umani e alcuni di loro sono diventati delle vere e proprie star. Partiamo con la classifica.

Mimi

La prima di questa classifica è Mimi. Tenera gattina bianca, incontrata nel romanzo Pausa caffè con gatti di Charlie Jonas. Una bellissima felina che rende la vita impossibile a Leonie che bada a lei finché la signora Susan è in vacanza , ma trova finalmente il suo posto al Fraulein Paula, un caffè di proprietà di Maxie che adotta la gattina che diventa l’attrazione principale del locale.

Bob

Non poteva mancare il fantastico Bob. Lo incontriamo nel volume a Spasso con Bob. È un felino realmente esistito che cambia la vita a James Bowen aiutandolo a guarire da una brutta dipendenza dalla droga e accompagnandolo a racimolare qualche soldo grazie alla chitarra del suo umano e alla sua tenera presenza.
Lo potete ammirare anche nel film omonimo, e anche nel libro e nel film Natale con Bob.

Per ricordare questo amabile gatto rosso che ormai è nel paradiso dei gatti è stata realizzata una statua che lo onora. La potete ammirare a Islinton Green.

L’inaugurazione della statua di Bob, gatto di strada è avvenuta il 12 luglio e si dice che sia ammirata molto di più di quella della principessa Diana.


Il gatto bibliotecario

Questo micio non ha nome, solo gatto. È la voce narrante della saga del Gatto bibliotecario di Daniele Palmieri.
Questo gatto dal pelo nero narra dal suo punto di vista la sua esperienza di randagio, di come vede gli umani in contrapposizione alla razza felina, silenziosa e pulita.

Un gatto molto intelligente, che impara a decifrare i strani segni lasciati dagli umani e persino a leggere. Inoltre grazie a questa sapienza si immerge in profonde riflessioni filosofiche sulla vita, il dolore e la morte.

Il suo progetto è quello di raggiungere il paradiso dei Gatti. Un luogo dove sono proprio loro i protagonisti e a decidere chi sarà il loro padrone umano. Quindi leggerete del suo percorso verso questo luogo incantato.

Ofelia

Incontrata nell’omonimo romanzo Ofelia di Florence Stevenson. Ricordata perché è una micia ricchissima. L’eredità della sua padrona è stata affidata proprio a lei, che a quanto pare è stata la migliore compagnia che si possa desiderare.

Leggerete della trasformazione di questa gatta in umana, per colpa dell’avvocato della sua proprietà che ha puntato gli occhi sulla Villa che ha ricevuto in eredità. Ofelia però saprà destreggiarsi in questo mondo a lei sconosciuto e con lei vivrete un’avventura, magica, surreale, da fiaba.

Rollone

Voce narrante de Il cielo stellato fa le fusa di Chiara Francini. Un maestoso gatto rosso, soprannominato il Vichingo, che osserva molto incuriosito tutti i gesti e pensieri degli umani che si ritrovano, come nel Decameron di Boccaccio, costretti a restare isolati in casa e per passare il tempo si raccontano storie. Un gatto talmente geniale e osservatore che vede questi umani rivelarsi per quello che sono.

Questo gatto esiste sul serio, e appartiene proprio all’autrice. Eccoli insieme nell’immagine che vedete qui sotto.

Spero che questa classifica i sia piaciuta e vi abbia fatto compagnia ricordando quanto possano essere preziose queste creature a quattro zampe.

Back to school 2021

Consegna gratis 31 agosto 2021

back to school 2021