Amore, Ragione & Sentimento di Kim Izzo

Buona domenica amici lettori! Oggi vi vorrei consigliare il romanzo Amore, Ragione & Sentimento di Kim Izzo. È il libro perfetto per tutti i fan di Jane Austen che vogliono leggere qualcosa di originale e di ispirato ai suoi capolavori.

La trama

Crisi, crisi, crisi. Nessuno conosce questa parola meglio di Kate, anni “trentanove e rotti”, giornalista da poco senza lavoro, in procinto di essere sfrattata e come se non bastasse sommersa dalla marea di debiti della madre, consumata amante del gioco. E, in tutto questo, non uno straccio di uomo a condividere con lei, se non sogni e progetti, almeno le spese e le bollette. Unica consolazione: i romanzi dell’amata Jane Austen, che di cose, sulla vita e sull’amore, ne aveva capite parecchie. Per esempio, che uno stipendio alto è la migliore ricetta per la felicità.

È proprio la vecchia Jane a offrire alla squattrinata Kate una soluzione: quella di scrivere un ultimo pezzo su come sposare un milionario seguendo, in prima persona, i consigli della saggia scrittrice… Così, per Kate, inizia la caccia. Prima regola: per trovare un uomo ricco, frequentare ambienti da ricchi. Seconda regola: per frequentare ambienti da ricchi, anziché Kate, meglio chiamarsi Lady Kate. E così, scambiata per un’aristocratica, sballottata dai campi di polo di Palm Beach alle piste da sci di St. Moritz, invitata nei castelli della campagna inglese, Kate proverà a mettere insieme le ragioni del cuore con quelle del portafoglio.
E proprio quando, tra mille imprevisti e altrettanti sotterfugi, sembra aver finalmente incontrato l’uomo che fa per lei, qualcuno le rompe le uova nel paniere: uno spiantato dallo sguardo impertinente e dalla incredibile capacità di farsi trovare sempre tra i piedi…

372978882005GRA_5_227X349_exact

 

  • Titolo: Amore, ragione & sentimento
  • Autore: Kim Izzo
  • Data pubblicazione: 2013
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Prezzo: 15, 21 €
  • Prezzo Kindle: 8, 99 €
  • Pagine: 393
  • Narrazione: in prima persona

 

 

La mia recensione

“È verità universalmente riconosciuta che le single trentanovenni e provviste di un bell’ incarnato debbano sentire il bisogno di maritarsi. E di avere figli”.  Questa è la versione personale dell’incipit di Orgoglio e pregiudizio della protagonista. Una donna senza peli sulla lingua, sagace e spiritosa. Di professione beauty editor, Kate si ritrova senza lavoro e senza il becco di un quattrino. Tutto ciò per colpa del suo ex fidanzato al quale, per amore, ha pagato gli studi. Non ha mai sognato il matrimonio, ma disoccupata e alla soglia dei quaranta si chiede se sia troppo tardi per trovare quello che la Austen definirebbe “un partito vantaggioso”. Quando poi le viene affidato l’incarico come free lance di un articolo dal titolo “Manuale di Jane Austen per trovare marito” decide di tradurre questo pensiero in realtà.

Da qui ci si ritrova a seguire Kate da vicino nelle sua ricerca di un buon partito e a vivere le sue avventure e le sue insicurezze. All’inizio della sua caccia al milionario è determinata ad andare fino infondo e a sposare l’affascinante e ricco Scott per porre fine ai problemi economici suoi e della sua famiglia. Ma la prospettiva del denaro paragonata a quella del vero amore non le appare più così allettante come prima nel momento in cui si imbatte in un paio di profondi occhi blu. Kate inizia a vedere le cose in una prospettiva diversa, a rivedere le sue priorità. In questo modo si accorge che la risposta alla sua domanda è molto semplice e ricorda cosa è veramente importante nella vita. La famiglia, gli amici…e l’amore.

Ho trovato molto intrigante la caratterizzazione dei personaggi in generale e, soprattutto, della protagonista.  L’autrice è stata davvero abile a far entrare il lettore nella sua vita strampalata e a far percepire le sue stesse emozioni, facendo sì che sia possibile essere coinvolti emotivamente dalle sue vicende. Mi sono commossa con lei quando descrive con dolcezza il rapporto di profondo affetto che la lega alla nonna, la donna che l’ha cresciuta. Ho provato rancore con lei verso sua madre Iris. A causa del vizio del gioco da parte di quest’ultima infatti perdono la loro amata casa. E ho provato la sua stessa tristezza e delusione per aver perso l’unico uomo della sua vita. Ma soprattutto ho vissuto con piena partecipazione la sua decisione di sposare un uomo ricco, sperando di trovare finalmente un po’ di serenità e una soluzione ai suoi problemi. Inoltre ho condiviso anche il suo grande dilemma: seguire il cuore, oppure fare la cosa giusta? È stato come viaggiare con lei. Ed è stato un viaggio emozionante. Un iter verso un cambiamento che la porta a riscoprire quali sono i valori veri, ciò per cui vale veramente la pena battersi: l’amore. Capisce che poco importa il conto in banca di una persona se non la si ama. In definitiva quello che conta è seguire il cuore e dopo aver trovato l’uomo giusto, povero o ricco che sia, è “ben felice di accontentarsi dei suoi beni di fortuna”.

Da amante degli scritti di Jane Austen ho apprezzato i riferimenti alle sue opere che si trovano ad ogni inizio di capitolo e che aiutano il lettore a prevedere i possibili sviluppi della vicenda. Tra questi rinvii i più numerosi sono quelli relativi ad Orgoglio e Pregiudizio, capaci di rievocare questo capolavoro e di fare di Amore, Ragione & Sentimento una sua rendere versione moderna.