Agnes Browne ragazza di Brendan O’Carroll

Buona Domenica a tutti voi amici lettori!!! Oggi vorrei consigliarvi un altro libro, Agnes Browne ragazza, di Brendan O’Carroll.

 

Trama:

Prima di essere mamma, prima di mettere al mondo i suoi marmocchi e prima che i suoi marmocchi la rendessero nonna, Agnes Browne era Agnes Reddin, esile e indisponente ragazzina del Jarro, figlia di Connie Parker-Willis, contabile della fonderia Parker-Willis, che fondeva ferro a Dublino fin dal 1801, e di Bosco Reddin, primogenito di Sean Gam-basvelta Reddin, malandato eroe della Fratellanza repubblicana irlandese. Quando i genitori di Agnes convolarono a nozze nella chiesa di St Jarlath, dal lato dello sposo non c’era un posto a sedere libero. Da quello della sposa, invece, erano in quattro. Tre spaesati parenti alla lontana e un ubriacone della zona. Dei Parker-Willis nemmeno l’ombra, disgustati com’erano dalla sola idea che Connie si maritasse con un operaio della loro fonderia, e per giunta un sindacalista. Agnes è venuta al mondo il 6 dicembre del 1936 nel Jarro, una zona popolare a nord di Dublino piena zeppa di operai e disoccupati con le loro famiglie numerose. Negli anni Quaranta, su strade sporche e buie, avvolte in un sudario di fumo per via delle migliaia di fuochi di torba o carbonella accesi nelle case, Agnes, capelli corvini e figura snella, sgambettava insieme con la sua amichetta del cuore Marion Delany, faccia tonda e figura a barilotto.Eccola, dunque, accogliere con mille dispetti la nascita indesiderata della sorellina, eccola nel fiore della sua adolescenziale bellezza tra le fabbriche e i mercati chiassosi degli anni Cinquanta, eccola nelle sale da ballo ad attirare gli sguardi, e qualcosa di più degli sguardi, e a scatenarsi al ritmo del rock and roll che ha appena invaso Dublino. Eccola alla vigilia delle nozze, mentre l’intero Jarro si chiede una cosa sola: è davvero Rosso Browne il responsabile del «segreto» così mal custodito dalla figlia di Connie e Bosco Reddin?

 

Secondo me questo è un libro completo. Narra due storie d’amore, quella di Connie  e di Bosco Reddin e quella di Agnes e Rosso Browne. Il romanzo però non è solo la storia di una ragazza che diventa donna, che cresce, scopre l’amore, ma è anche la storia di una vera amicizia, quella tra Agnes e Marion. Conosciutesi a scuola le due diventano inseparabili. Una è l’opposto dell’altra. Agnes è più timida, riservata, Marion al contrario è estroversa e senza peli sulla lingua. Marion è una figura simpatica, che ho amato da subito, con la sua libertà espressiva e vitalità mi ha conquistato di più del personaggio di Agnes. Figura comunque tratteggiata bene, è una ragazza che si dà molto da fare, aiuta la madre malata, salva la sorella,che è diventata una ladra, dai guai e aiuta Nelly alla bancarella di frutta e verdura di cui poi diventerà proprietaria. L’amicizia tra Marion e Agnes è qualcosa di speciale, è un legame profondo, che va oltre il matrimonio e i progetti delle protagoniste, perchè le due si  giurano che nessuno le potrà dividere, tant’è che Marion anche dopo essersi fidanzata non trascura la sua migliore amica.

Inoltre quello che rende indimenticabile il libro è il fatto che chi legge si immerge nell’atmosfera di Dublino degli anni ’40,  ,scopre i costumi  e le usanze dell’epoca: le canzoni in voga, le prime balere e i mercatini, e sopratutto lo stile in cui è narrato, uno stile diretto, fresco, ironico che riesce a far ridere e a non voler più abbandonare quei personaggi a cui ci si è affezionati.

L’autore: Autore, attore, regista, sceneggiatore e commediografo, Brendan O’Carroll è uno dei più celebri showman irlandesi. Negli ultimi dieci anni la sua carriera è stata un susseguirsi di trionfi: dall’acclamato programma radiofonico Mrs Browne Boys, al best seller d’esordio, Agnes Browne mamma…